Roma 1997 - 1999

1997

Le delegate delle 19 regioni sono state chiamate a Roma per discutere le loro questioni con l’Abate Primate. Hanno fatto i primi passi in avanti, dando al loro gruppo una struttura e il mandato di approvare le bozze degli statuti ed eleggere una moderatrice per quattro anni.

1998

I 120 partecipanti di questo III° Simposio Internazionale, tenuto dal 5 al 12 settembre, si sono recati a Roma da 36 paesi diversi, dall’Australia al Vietnam. Questa volta il tema `stato: “L’esperienza di Dio e l’approccio benedettino alla preghiera”. Ambedue i termini: “esperienza di Dio” e “preghiera” esprimono un desiderio profondo che caratterizza la persona umana di oggi. L’approccio benedettino all’ “indescrivibile mondo dell’esperienza di Dio” – ciò è diventato chiaro – è più un cammino fatto di passi terreni nella fede piuttosto che un percorso fuori dall’ordinario. Questa tradizione spirituale pone enfasi sulla Lectio Divina, sulla Liturgia, sull’alternanza tra preghiera e lavoro, sulla fede nella presenza e nella guida divina. È importante mettere in pratica questi passi per poter vivere in piena consapevolezza e per condividere le proprie esperienze nelle varie maniere che il contesto di vita quotidiano permette.

1999

Il primo incontro annuale delle delegate delle 19 regioni ha avuto luogo fuori Roma. L’invito di radunarsi negli USA – un passo che comportava un viaggio lungo per le sorelle europee e che richiedeva un certo coraggio per affrontarlo – si è rivelato un’esperienza straordinaria di ospitalità generosa nello spirito di S. Benedetto in un contesto di liturgie commoventi e di condivisione aperta. Il poter sperimentare in prima persona la profonda spiritualità benedettina delle sorelle americane ha aiutato a superare tante incomprensioni del passato ed a favorire il rispetto reciproco.

ballo degli Africani

partecipanti da Brasil
con Sr Judith dagli S.u.a.

M. Maíre, il moderatore del CIB